OPPO annuncia la nuova ColorOS 7

Oppo è tornata a far parlare di sé anche per delle novità riguardanti la sua veste Android e la sua necessità di aggiornare la sua ColorOS, la declinazione che ha pensato per i propri smartphone. Arriva quindi la nuova ColorOS 7 di ultima generazione, un sistema operativo che prende molto spunto dalla versione precedente pur andando in controtendenza con alcuni aspetti che nel settore abbiamo visto non essere più consoni alle politiche di vari produttori.

Partiamo dal nuovo design. Si era molto discusso in tal senso, così come per altre aziende, sugli stili ed i gusti che in Oriente spesso hanno. La nuova ColorOS 7 assume un aspetto generale più in linea anche con i gusti europei andando ad introdurre alcune gradazioni di colore che dovrebbero aiutare l’occhio umano nella sua visualizzazione di tutti i giorni. L’obiettivo dichiarato dalla società è quello di svecchiare il suo precedente corpo estetico per dare una rinfrescata generale oltre che aiutare l’utente nel fare meno fatica nella visualizzazione di tutti i giorni. Non poteva mancare il nuovo font che si chiamerà OPPO Sans e che porta con sé uno stile che abbiamo anche già in parte visto. Le linee sono molto pulite ed in generale non possiamo che confermare come sia un bel passo in avanti. Piccola chicca, sarà rilasciato gratuitamente per tutti gli utenti che saranno interessati, non sarà un’esclusiva dei prodotti OPPO. E la Dark Mode? C’è, non vi preoccupate. Il 2019 potremmo definirlo come l’anno di questa funzionalità su ogni sistema operativo, Android, iOS e non solo. OPPO ha migliorato e reso la sua UI più coerente anche con la nuova modalità scura attivata. Non mancano poi varie configurazioni in merito all’attivazione automatica o ad una determinata ora del giorno.

Ci sono poi alcune opzioni che potremmo definire come delle chicche aggiuntive. Fra di esse c’è la nuova modalità Focus che prende molto spunto dalla medesima opzione vista sui dispositivi di OnePlus con la sua OxygenOS. Spazio quindi alla concentrazione ed alla possibilità di non avere nessuna distrazione nell’uso di tutti i giorni, quando verrà attivata sia chiaro. Arriva anche il supporto allo switch automatico una volta che lo smartphone capirà che ci troviamo alla guida del nostro veicolo ed a cui saremo collegati tramite Bluetooth. Parlando di sicurezza, ci fa molto piacere sapere che verrà integrato anche un nuovo password manager sviluppato in collaborazione con Google. Non conosciamo al momento i dettagli del caso ma speriamo di poterci mettere le mani sopra il prima possibile.

ColorOS 7 Performance

L’ultima sezione della presentazione di lancio è stata completamente dedicata alle performance. Il nuovo sistema operativo di OPPO punta tutto su un’esperienza utente migliorata e con delle prestazioni generali aumentate di non poco. Siamo nell’ordine di un +25% per quanto riguarda il sistema in generale mentre si parla di un +30% nell’aumento della velocità del sistema e di un bel +40% nel miglioramento dell’efficienza della RAM.

OPPO ha confermato come sia super entusiasta dei risultati raggiunti dalla sua ColorOS che conta oggi la bellezza di ben 300 milioni di utenti in tutto il mondo. Il primo smartphone che monterà questa nuova versione del sistema operativo orientale sarà ovviamente il nuovo OPPO Reno3, a seguire verranno aggiornati tutti gli altri smartphone. Attendiamo maggiori notizie in merito nel corso delle prossime settimane.

Android