Galaxy Z Flip: UFFICIALE il nome del nuovo pieghevole Samsung | SPECS

Galaxy Fold 2 non sarà il nome ufficiale del prossimo pieghevole Samsung, sarà invece Galaxy Z Flip e finalmente vi spieghiamo il perché!

Aggiornamento 20/01/2020

Aggiorniamo l’articolo del nuovo Galaxy Z Flip con i rumors sulle specifiche del prossimo smartphone pieghevole Samsung, particolarmente orientato al pubblico femminile vista la sua somiglianza con la Trousse francese Lancome. A renderle note il famose leaker Ishan Agarwal che, nel mondo Samsung, è spesso informato con notizie molto veritiere.

Al posteriore il reparto multimediale è formato da una singola fotocamera da 12 MegaPixel e all’anteriore presente un sensore standard da 10 MegaPixel.

Il display pieghevole sarà a tecnologia Dynamic Amoled e avrà una grandezza di 6,7 pollici da aperto, più o meno la grandezza di uno smartphone standard attuale. Per il sensore delle impronti digitali, continuano i rumor che lo vedono completamente assente con la sola possibilità del riconoscimento facciale.

All’interno una batteria da circa 3500 mAh che sarà contenuta in entrambi i “lati” dello smartphone, collegata da un flat interno. Nessun tipo di ricarica alternativa che non sia quella tramite USB Type-C.

Dettagli anche per la memoria interna che sarà di 256 GB con 8 GB di RAM a disposizione, con il sistema operativo che sarà Android 10 con la One UI 2.0 e ovviamente qualche personalizzazione in più per quanto riguarda il particolare form factor.

Recentemente si è parlato con più frequenza del nuovo smartphone foldable di Samsung, sia perché ci siamo quasi con i tempi e sia perché i rumors si intensificano. Oltretutto c’è curiosità su quale prezzo gli sarà applicato. Infine, dettagli anche per i colori che saranno il nero e il viola, quest’ultimo particolarmente indicato verso il pubblico femminile ma non sarà di tipo gradient.

Articolo originale:

Prima Galaxy Fold 2, poi Galaxy Bloom ed ora, praticamente ufficiale, ecco il nome scelto: Galaxy Z Flip! Un po’ di confusione ma ci spieghiamo il perché.

DJ Koh, presidentissimo di Samsung Mobile, avrebbe rivelato la cosa ad un incontro segreto in quel di Las Vegas dove si è appena tenuto il CES 2020. Presente fisicamente in loco ha rivelato l’informazione essenziale al gruppo dei invitati in un meeting privato che poi, tutto sommato vista la news, tanto privato non è rimasto.

Lo smartphone addirittura sarebbe circolato in fiera nelle mani dei dirigenti Samsung, ovviamente con un occhio di riguardo da occhi indiscreti. Nel meeting, tra le altre cose, pare che l’azienda abbia posto l’accento nella voglia targhettizzare il pubblico femminile, andando a proporre uno smartphone pieghevole che ricorda molto la Trousse francese Lancome.

Galaxy Z Flip

Galaxy Z quindi, Z come il design che assume se messo in posizione obliqua su una superficie piana. D’altro canto, inaugurando la serie Z, è possibile che i prossimi pieghevoli assumano davvero questa forma. Dei brevetti sono già stati depositati dalla stessa Samsung, immaginiamo che per vederli sia solo questione di tempo. La “piega del pieghevole” è attualmente una, ma potrebbe tranquillamente essere molteplice una volta padroneggiata la tecnologia che sta alla base.

Infine, è chiaro come Galaxy Fold 2 non sia il Galaxy Z Flip. Erroneamente lo abbiamo chiamato così per identificarne la seconda generazione. Appartengono a due famiglie differenti e ovviamente in futuro ci sarà la seconda generazione anche dei dispositivi della famiglia Fold.

Il Galaxy Z Flip è quello che vedete nella foto di bassa qualità, con una presentazione che avverrà a breve. Sicuramente prima o in concomitanza dell’avvento di Galaxy S20.

Android