Consegna a domicilio di cibo e pacchi ai tempi del coronavirus

A causa del coronavirus siamo costretti in casa, ma questo non vuol dire che il divertimento debba restare fuori dalla porta. I servizi di di consegna a domicilio di spedizioni e cibo sono attivi. Possiamo quindi ordinare ciò che ci serve attraverso Amazon e altri shop online e cibo a pranzo e a cena a nostro piacimento.

Purtroppo stiamo vivendo un momento molto complesso in cui negozi, bar e ristoranti sono chiusi al pubblico, ma molte di queste attività possono ugualmente fornire servizi ai clienti attraverso le varie piattaforme di food delivery.

Fattorini e riders hanno preso tutte le precauzioni del caso per evitare qualsiasi tipo di contagio.

Consegna a domicilio di cibo

Volete ordinare una pizza? Potete farlo! Come? Se il ristorante ha aderito ad uno dei servizi di food delivery disponibili nella vostra città, è possibile ordinare ciò che volete attraverso la vostra app preferita come avete sempre fatto. Tutti i servizi prevedono la consegna a domicilio contactless. Questo vuol dire che non avrete contatti diretti con i fattorini sia per quanto riguarda i pagamenti che per quanto riguarda la consegna fisica del cibo. Sicuramente pagare attraverso carta di credito o debito agevolerà sia il fattorino che la consegna contactless stessa. Io stesso sto approfittando di questa opportunità per uscire una volta in meno per fare la spesa, ma mangiare ugualmente.

consegna a domicilio

Non solo: se il locale dispone di un servizio di delivery interno, potete anche telefonare per ordinare e ricevere attraverso il fattorino del locale quanto richiesto.

Non tutti i ristoranti già organizzati per le spedizioni hanno deciso di continuare a lavorare: nei grandi centri la tendenza è comunque quella di restare aperti. In generale, le consegne avvengono normalmente. Il consiglio è quello di avere le idee già chiare prima e ordinare per tempo. In moltissimi stanno utilizzando le varie piattaforme di delivery e i tempi d’attesa, a volte, possono essere superiori rispetto al normale. Inoltre, in moltissimi casi, i ristoranti applicano sconti sull’acquisto di prodotti in questo momento.

Consegna a domicilio di pacchi

Visto il nuovo DPCM dell’11 marzo, è consentita la vendita online di qualsiasi bene. Questo permette ad Amazon e tutti gli shop online di continuare ad offrire i propri servizi normalmente. L’intera logistica, i depositi e i fattorini stanno lavorando normalmente e garantiscono la consegna a domicilio di ogni bene come sempre.

Tuttavia Amazon ha comunicato che prediligerà la consegna di beni di prima necessità, prodotti utili per l’igiene e per la casa. Questo non vuol dire che gli altri beni non vengono venduti, ma che la spedizione di alcuni articoli potrebbe subire qualche ritardo. La priorità va anche agli approvvigionamenti dei magazzini nei quali Amazon ha deciso di smistare prima e rendere disponibili per la consegna i beni di prima necessità.

Inoltre, Amazon ha esteso la possibilità di rendere fino al 31 maggio i prodotti acquistati da inizio febbraio. La decisione è stata certamente presa per agevolare e snellire il carico di lavoro dei magazzini che si occupano di spedizioni e elaborazione resi.

consegna a domicilio

L’unica differenza è che, anche in questo caso, è prevista la consegna contactless e non è necessario firmare alcuna bolla di consegna: sarà lo stesso corriere ad assicurarsi che il pacco sia nelle vostre mani. Per incentivare gli acquisti, molti shop online stanno inoltre proponendo sconti interessanti su prodotti e servizi.

Il web certamente ci sta aiutando a passare il tempo e permettere di acquistare tutto ciò di cui abbiamo bisogno.

News