Microsoft Surface Duo: tutto quello che c’è da sapere

Era lo scorso ottobre quando Microsoft stupí tutti svelando il suo nuovo “smartphone pieghevole”, il Surface Duo. Purtroppo, però, l’hype durò poco, poichè l’azienda rivelò subito che il dispositivo sarebbe arrivato sul mercato solo durante le festività natalizie del 2020. A quanto pare, però, sembra che il dispositivo sia già pronto.

Il pieghevole secondo Microsoft

Nel 2019 avevamo già assistito alla presentazioni dei primi smartphone pieghevoli, come Galaxy Fold e Huawei Mate X, che proponevano il concetto di foldable basato sull’utilizzo di display pieghevoli. Microsoft, invece, ha portato un form factor diverso che utilizza una cerniera per tenere insieme i due display.

Sono presenti due display da 5,6 pollici che possono ruotare di 360 gradi, consentendone l’apertura completa come un tablet in miniatura. Ogni display può anche eseguire due diverse app contemporaneamente o può essere messo in modalità orizzontale consentendo di utilizzare il secondo display come tastiera o controller di gioco.

Specifiche tecniche di fascia alta

Surface Duo

Al momento della presentazione, Microsoft non ha rivelato nulla riguardo le specifiche tecniche, limitandosi a rivelare che i due display da 5,6 pollici avessero una risoluzione di 1800×1350 pixel ciascuno, il supporto a Surface Pen e uno spessore di 4,8 mm. Grazie agli ultimi leaks sappiamo molto di più del nuovo prodotto di Microsoft.

Ecco la presunta scheda tecnica:

  • 2 Display AMOLED da 5.6” con risoluzione di 1800 x 1350 pixel, rapporto di aspetto in 4:3
  • SoC Qualcomm Snapdragon 855 octa-core
  • 6 GB di RAM
  • 64/256 GB di memoria interna non espandibile
  • Fotocamera da 11 MP, ƒ/2.0, 1.12um
  • Sensore di impronte digitali, USB-C, supporto Surface Pen
  • Batteria da 3460 mAh
  • Android 10

Si tratta di specifiche da device di fascia alta del 2019 che probabilmente aiuteranno a non alzare in maniera eccessiva il prezzo di vendita. Strana la scelta di dotare il dispositivo di un taglio base da soli 64 GB di memoria e l’utilizzo di una batteria dall’amperaggio piuttosto risicato, visto che dovrà alimentare ben due display. La fotocamera sarà solo una e verrà utilizzata sia come camera anteriore che posteriore. Purtroppo sembra che mancheranno sia l’NFC che la ricarica wireless.

Il sistema operativo sarà Android 10, con un’interfaccia proprietaria che strizzerà l’occhio a Windows 10X, ma Microsoft avrebbe già in programma un aggiornamento piuttosto rapido ad Android 11. Tutte le app di Microsoft saranno preinstallate su Surface Duo, supporteranno lo spanning su entrambi i display e avranno funzionalità di trascinamento tra due diverse app ove applicabile. Non tutte le app di terze parti supporteranno questa funzionalità, in quanto spetterà agli sviluppatori implementarla.

Prezzo e disponibilità

Al momento si sa ancora pochissimo su prezzo e disponibilità del prodotto. Per quanto riguarda il prezzo, lo smartphone si andrà a posizionare nella fascia premium del mercato, ma secondo la fonte sarà “conveniente”, probabilmente grazie anche all’adozione di un hardware non di ultima generazione. Noi ci aspettiamo un prezzo che si aggirerà intorno ai 1000€, sperando di non superare tale soglia.

Per quanto riguarda la disponibilità, Microsoft aveva annunciato che avrebbe lanciato il dispositivo durante le festività natalizie del 2020, ma il lancio potrebbe anche essere anticipato. Il prodotto sembra essere ormai pronto, tanto che anche i dipendenti Microsoft fuori dalla divisione hardware Surface, possono già richiedere di testare il dispositivo nel mondo reale.

Android