ARM annuncia che le GPU Mali saranno aggiornabili tramite Play Store!

In arrivo una piccola rivoluzione che permetterà ai produttori di aggiornare in modo rapido i driver delle GPU Mali su Android!

Nel mondo mobile siamo arrivati ad avere smartphone con prestazioni grafiche davvero incredibili, ma l’ottimizzazione rimane un punto focale per le GPU. Per questo motivo, ARM ha annunciato che il processo di ottimizzazione e aggiornamento dei driver delle GPU Mali diventerà molto più semplice.

driver GPU Mali

ARM ha annunciato ufficialmente l’arrivo del supporto per driver aggiornabili tramite Play Store. Non solo: ha inoltre annunciato che arriverà quello che viene definito Android GPU Inspector. Quest’ultimo, grazie all’ottimizzazione software, andrà a potenziare i giochi sui dispositivi mobile dotati di GPU Mali.

Situazione attuale

Attualmente, i dispositivi Android ricevono i driver GPU aggiornati tramite gli aggiornamenti firmware OTA. Questi nuovi driver però vengono rilasciati una o due volte l’anno. Attenti a non confondere un aggiornamento firmware con le patch di sicurezza. In molti casi proprio le patch di sicurezza vengono rilasciate mensilmente da ciascun produttore seguendo le release di Google. Per questo motivo, l’opportunità di correggere bug e ottimizzare i driver si riduce notevolmente, nonostante ARM ottimizzi continuamente i driver per le GPU Mali.

Cosa cambierà?

Tutto questo finalmente cambierà presto. Gli aggiornamenti delle GPU Mali verranno rilasciati tramite il Google Play Store, come fossero un banale aggiornamento di un’app. In questo modo, sopratutto gli utenti che giocano molto con smartphone e tablet, potranno beneficiare di driver sempre aggiornati e ottimizzati. Questo permetterò di non incorrere in bug durante l’utilizzo del proprio gioco preferito e di correggere più rapidamente i bug presenti.

Ma non finisce qui! I futuri driver per le GPU Mali avranno anche il supporto per Android GPU Inspector, recentemente annunciato da Google e attualmente in fase di sviluppo. Si tratta di uno strumento open-source e cross-vendor che consentirà agli sviluppatori di giochi di capire come i loro contenuti vengono riprodotti con le GPU Mali. In questo modo gli sviluppatori potranno ottimizzare il tutto e ottenere un’esperienza di utilizzo migliore con frame rate stabile.

Sarà davvero per tutti?

Attualmente le GPU Mali sono molto comuni. Si trovano infatti nei SoC Samsung, MediaTek e HiSilicon. Al momento ARM non ha annunciato se tale novità sarà disponibile per tutte le sue GPU più recenti o solo in modelli selezionati.

News