Bonus Mobilità: ecco come prepararsi

Bonus Mobilità: ecco quando e come richiedere il rimborso o il buono acquisto per monopattini elettrici, bici e bici elettriche.

Il bonus mobilità è una delle misure previste dal decreto Rilancio approvato lo scorso maggio. Subito dopo l’approvazione, in moltissimi hanno acquistato bici, bici elettriche e monopattini elettrici. In questo articolo vi spieghiamo come prepararvi al meglio per effettuare la richiesta di rimborso se avete già acquistato uno di questi mezzi.

Bonus Mobilità

Partiamo subito col dire che, se non avete letto il nostro articolo completo sul decreto, vi consigliamo di farlo. Smarcato questo punto, andiamo a vedere come prepararsi alla richiesta per il rimborso previsto dal bonus mobilità a seguito dell’acquisto di uno dei veicoli elencati prima.

Accertarsi di rientrare tra i beneficiari del Bonus Mobilità

Prima di proseguire la lettura di questo articolo, accertatevi di rientrare in una delle categorie qui elencate. In particolare, potete richiedere il bonus solo se appartenete ad una di queste categorie:

  • Risedete in un comune da almeno 50000 abitanti
  • Abitate in una città metropolitana
  • Abitate in uno dei comuni appartenenti alla città metropolitana
  • Risedete in un capoluogo di regione o provincia

Non basta risiedere o abitare in uno di questi comuni: per poter richiedere il bonus mobilità dovete effettivamente essere registrati come residenti presso uno dei comuni che rispettano le caratteristiche elencate prima. Il domicilio non basta.

Attivare lo SPID

Come per altre procedure proposte dalla PA, anche per la richiesta del Bonus Mobilità sarà necessario effettuare un login con il proprio SPID al portale che il Ministero dell’Ambiente metterà presto a disposizione.

SPID

Per chi non fosse ancora in possesso della SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) il consiglio è quello di affrettarsi nell’attivarlo. In particolare, il sistema che abbiamo sperimentato essere più veloce e comodo è quello offerto da Poste Italiane. Se siete in possesso di uno smartphone con lettore NFC e Carta di Identità elettronica o Passaporto Elettronico in corso di validità, non dovrete far altro che scaricare l’app PosteID per iOS o Android e seguire la procedura guidata. In breve tempo la procedura sarà ultimata ed entro pochi giorni lavorativi Poste Italiane attiverà il vostro SPID. In caso di problemi o se non siete in possesso di uno dei documenti citati in precedenza sarà necessario recarsi in Posta per ultimare la procedura.

Ottenere e digitalizzare fattura o scontrino parlante

Effettuando l’acquisto del vostro nuovo mezzo green, è necessario richiedere la fattura intestata a persona fisica o lo scontrino parlante che descrive il prodotto acquistato oltre che identifica l’acquirente.

Il nostro consiglio è quello di digitalizzare il documento di acquisto e tenerlo sempre a disposizione su computer o smartphone. Questo vi permetterà di completare correttamente e velocemente la procedura di richiesta di rimborso ovunque vi troviate.

Il Ministero dell’Ambiente, sin da subito, ha fatto sapere che avere uno di questi documenti di acquisto è fondamentale per espletare correttamente la procedura di rimborso prevista dal Bonus Mobilità.

Tenere a portata di mano il proprio codice IBAN

Tutti coloro i quali hanno effettuato l’acquisto di un mezzo green tra il 4 maggio e la data di messa online della piattaforma del Ministero dell’Ambiente, hanno diritto al 60% di rimborso della spesa fino ad un massimo di 500€. Il Ministero provvederà infatti ad accreditare direttamente sul conto corrente dell’acquirente la somma da rimborsare in base all’acquisto del bene effettuato. Durante la procedura quindi sarà necessario avere sempre sotto mano il proprio codice IBAN da inserire sul portale dedicato nell’apposita sezione.

Quando sarà possibile richiedere il rimborso del Bonus Mobilità?

Entro la fine di Agosto, il Ministero dell’Ambiente metterà finalmente online il portale dedicato per la richiesta del rimborso della spesa effettuata prevista dal Bonus Mobilità. Non solo: chi non ha ancora acquistato un mezzo green potrà richiedere il proprio buono acquisto da spendere entro 30 giorni dell’emissione in uno dei negozi convenzionati.

Al termine della procedura guidata, non dovrete far altro che attendere il rimborso che, stando a quanto dichiarato fin ora, sarà erogato in tempi rapidi.

I fondi basteranno per tutti?

A quanto pare, il Governo ha già rifinanziato la misura arrivando a quasi 200 milioni di Euro per i fondi destinati al Bonus Mobilità. Inoltre, non è escluso che nelle prossime settimane il Governo rifinanzi ulteriormente il Bonus. Questo dovrebbe permettere a tutti gli interessati di ottenere senza problemi il rimborso dell’acquisto effettuato. In ogni caso, sicuramente, avremo maggiori informazioni su questa questione nel corso delle prossime settimane.

Conclusioni

Vi aggiorneremo appena il Ministero dell’Ambiente rilascerà il portale dedicato al Bonus Mobilità e quando partiranno le richieste di rimborso.

E voi? Avete comprato una bici o un monopattino elettrico? Fatecelo sapere attraverso i commenti!

News