Xiaomi Mi Smart Band 5, la regina è tornata – RECENSIONE

E' arrivata sotto la nostra lente d'ingrandimento la nuova Xiami Mi Band 5, nuova versione della smart band dell'azienda cinese.

Dopo l’importante aggiornamento visto lo scorso anno con Mi Band 4, cosa si poteva chiedere di più alla regina delle smart band? Xiaomi ha saputo stupire ancora, lavorando su quei dettagli che pongono la nuova Xiaomi Mi Band 5 ancora una volta al vertice del proprio segmento di mercato. Scopriamola insieme nella nostra recensione completa.

Xiaomi Mi Band 5

Xiaomi Mi Band 5 non è insomma un prodotto che punta a stravolgere e cambiare le carte in tavola. Sotto il profilo del design ritroviamo infatti un dispositivo in buona sostanza quasi del tutto identico a quello dello scorso anno, con un aggiornamento importante però per quanto riguarda il display.

Design e caratteristiche

Xiaomi Mi Band 5 ha un display AMOLED da 1,1 pollici, con risoluzione di 126 x 294 px ed una luminosità massima di 450 nits. Per quanto l’aumento dimensionale possa sembrare stringato appare evidente come questo 20% di aumento abbia giovato all’interfaccia del prodotto, che consente ora di visualizzare molte più informazioni. Migliora anche la visibilità sotto la luce diretta del sole, un aspetto da non sottovalutare sopratutto durante le sessioni di allenamento. Peccato per l’assenza di un sensore di luminosità, che avrebbe garantito una luminosità adattiva in base alle condizioni di luce esterne.

Mi Band 5 Vista

La Xiaomi Mi Band 5 ha un peso complessivo contenuto in soli 12 grammi senza cinturino. Tale peso consente di portarla al polso per tutto il giorno senza fastidi, dimenticandosi quasi di averla anche durante la notte o nelle sessioni di allenamento. Manca purtroppo una piena compatibilità con i bracciali del precedente modelli, non perfettamente aderenti con il corpo principale della Mi Band 5. Anche questa nuova Mi Band 5 offre un ottimo grado di impermeabilità, in grado di resistere fino a 5 ATM e garantendo grande sicurezza anche durante le immersioni estive al mare. Mancano purtroppo GPS integrato e modulo NFC, due feature che avrebbero offerto maggiore versatilità al prodotto.

Fitness e salute

Gli sforzi di Xiaomi si sono concentrati sul software di Mi Band 5, che quest’anno presenta diverse funzionalità aggiuntive dedicate al fitness. Arrivano 5 nuove attività monitorabili, portando quindi a 11 le tipologie di allenamento selezionabili. Nello specifico ritroviamo:

  • Corsa all’aperto
  • Corsa indoor
  • Ciclismo
  • Vogatore
  • Tapis Roulant
  • Ellittica
  • Freestyle
  • Yoga
  • Camminata
  • Salto con corda
  • Nuoto
  • Ciclismo indoor

mi band 5 vista 2

Abbiamo testato la Xiaomi Mi Band 5 con alcune delle attività proposte, effettuando anche un confronto (per quanto in apparenza impari) con Apple Watch. La rilevazione dei battiti cardiaci risulta molto più puntuale e precisa rispetto al precedente modello presentando differenze unicamente sotto il prodilo del consumo calorico, meno preciso rispetto a quello tracciato da Apple Watch. Stupisce tuttavia quanto la misurazione del battito, molto importante in sessioni di lavoro orientate proprio al mantenimento di un determinato range di battuti, non differisca troppo da quelle di Apple Watch (vista la differenza di prezzo). Per tracciare invece le distanze percorse nelle sessioni all’aperto dovrete purtroppo portare con voi lo smartphone, indispensabile vista l’assenza del modulo GPS sulla Mi Band 5.

Allenamento Mi Band 5

L’app Mi Fit è come sempre il cuore pulsante delle funzionalità di Mi Band 5. L’applicazione, disponibile sia su iOS che Android, si configura come un diario completo della nostra salute e attività fisica. Da qui possiamo monitorare tutte le nostre sessioni di allenamento, il numero dei passi e la qualità del sonno, con annessi indicatori legati allo stress e la frequenza cardiaca rilevata nel corso della giornata e del riposo. Per la gioia degli utenti iOS, tutti questi dati possono anche essere sincronizzati con l’applicazione Salute. Tra le novità di quest’anno il nuovo indicatore PAI, una funzionalità che attribuisce un punteggio alla nostra attività fisica. Per l’utenza femminile arriva inoltre il monitoraggio del ciclo mestruale, una funzionalità vista anche su prodotti di concorrenza e che farà sicuramente piacere al pubblico femminile.

Funzionalità

Non mancano ovviamente anche le funzionalità più smart ormai ben conosciute. Possiamo infatti leggere le notifiche del nostro smartphone, controllare la riproduzione multimediale, consultare meteo locale, gestire promemoria e ricevere avvisi relativi alla nostra sedentarietà. Piccola novità di quest’anno è la possibilità di utilizzare Mi Band 5 per scattare fotografie con il nostro smartphone, una sorta di telecomando remoto sempre disponibile al nostro polso. Per godere di queste funzioni bisogna ovviamentre associare il dispositivo al nostro smartphone tramite connessione bluetooth 5, che garantisce una comunicazione rapida e una stabilità del segnale notevole anche ad alcuni metri di distanza dal nostro smartphone.

Mi Band 5 Meteo

Non manca inoltre una gamma molto ampia di watchface, alcuni anche animate, che possono essere scaricate e sincronizzate direttamente tramite l’applicazione Mi Fit. Alcune watchface possono inoltre essere gestite a moduli, funzionalità che ci consente di personalizzare il quadrante con gli indicatori di nostra preferenze e che vogliamo sempre avere a portata di polso. Grazie alla diagonale ampliata del display tutte le informazioni sono decisamente ben leggibili. Resta invece sempre un pò confusionaria la sezione legata alle notifiche, che non possono essere cancellate finendo talvolta per creare un fitto elenco non di facile consultazione.

Autonomia

L’aspetto legato ai consumi rimane sicuramente il punto forte di questo dispotivo. In condizioni normali l’azienda dichiara un’autonomia di circa 14 gorni, un dato che tutto sommato ci sentiamo di confermare nonostante un netto calo in condizioni di stress elevato. La batteria ci ha comunque consentito di raggiungere comodamente oltre 8 giorni di utilizzo elevato con frequenti workouts, rilevamento costante del battito cardiaco e le tante notifiche a cui ormai siamo abituati in questi ultimi anni.

Finalmente con Xiaomi Mi Band 5 non dovremo più estrarre il corpo dal cinturino per poter procedere alla ricarica. Con questo nuovo dispositivo la ricarica sarà ora affidata ad un connettore magnetico, da appoggiare sul dorso del device per avviare la ricarica. Una novità senza dubbio importante che vi eviterà di rompere qualche cinturino come accaduto al sottoscritto con la precedente generazione.

Prezzo

Come sempre imbattibile. Xiaomi Mi Band 5 è disponibile in Italia al prezzo di 39,99 euro, un prezzo semplicemente top per un prodotto sempre più completo e con pochi spunti di critica negativa. Restano ovviamente alcune piccole lacune ma il prezzo concorrenziale di vendita rappresenta una sempre valida attenuante. Se state cercando una smart completa, versatile e sopratutto a buon mercato ad oggi viene davvero difficile orientarsi su un prodotto che non sia Xiaomi Mi Band 5. Il prodotto è ovviamente già disponibile in Italia e può essere acquistato direttamente sul sito ufficiale oppure su Amazon. Come sempre su Amazon potrete godere della consueta spedizione con servizio Prime, ad un prezzo assolutamente competitivo.

Recensioni