Immuni: un bug su Android crea problemi sullo scambio dati

Immuni funziona correttamente sul tuo smartphone? Ecco il bug appena scoperto che non permette un corretto scambio di dati.

Immuni è l’app che il Governo ha sviluppato grazie al lavoro di Bending Spoons. Sfrutta le API di Apple e Google per scambiare dati tra gli utenti ed è attenta alla privacy. Non è la privacy però al centro del bug rilevato da alcuni utenti. Ecco cosa sta accadendo.

Cosa comporta questo bug?

Se si incontra un utente con Immuni installata, gli smartphone con il servizio attivo dovrebbero scambiare pochi dati univoci tra loro. Questi dati, nel caso in cui uno dei due utenti dovesse ricevere un esito di tampone positivo nell’arco dei successivi 14 giorni dall’incontro, avvisano l’altro utente del potenziale rischio contagio. A propria volta poi, l’utente a rischio, è invitato a segnalare l’accaduto al proprio medico di base che decide poi ciò che risulta necessario fare.

Il bug che affligge alcuni smartphone Android non permette di scambiare correttamente questi dati e, di conseguenza, di andare a comporre il registro.

immuni

Nel caso del bug rilevato da Repubblica, Immuni non ha registrato contatti su uno smartphone in uso in redazione per ben 12 giorni per poi tornare a funzionare correttamente.

A quanto pare il Governo e Bending Spoons sono a conoscenza del bug e la software house italiana è già al lavoro per risolverlo. Non è però possibile capire quanti smartphone fino ad oggi hanno registrato questo problema. Il motivo? La grande privacy messa in campo da Apple e Google non permette di effettuare studi specifici per raccogliere dati su questo bug.

Al momento, sembra che nessuno smartphone Apple abbia registrato il problema.

Cosa deve fare l’utente di Immuni?

Gli utenti che hanno notato grossi buchi nel registro del controllo delle esposizioni non devono far altro che attendere il prossimo aggiornamento di Immuni che arriverà a brevissimo. In questo senso, il consiglio è quello di controllare periodicamente la disponibilità di eventuali nuove versioni e provvedere all’aggiornamento dell’app stessa.

Voi utilizzate Immuni? Avete riscontrato questo bug? Fatecelo sapere attraverso i commenti a questo articolo.

News