OnePlus 8T è un vero FLAGSHIP KILLER, come ai vecchi tempi! – RECENSIONE

OnePlus 8T può riaccendere il fuoco dell'amore assopito di tutti quegli utenti tristi e delusi per colpa del prezzo troppo alto di OnePlus 8 e OnePlus 8 Pro? Scopriamolo in questa recensione.

OnePlus 8T non arriva nella versione Pro, ed è un bene. Perché il modello di fine anno torna ad essere il Flagship Killer che era in passato. Scopritelo con noi in questa recensione completa.

OnePlus 8T piacerà a tutti gli amanti del brand. Ma è tutto oro quel che luccica?

Design

design oneplus 8t

Se OnePlus si è sempre contraddistinta per adottare un design particolare sui propri smartphone, questa volta sembra essersi persa un po’ in un bicchier d’acqua. OnePlus 8T (come OnePlus Nord) non brilla di originalità per quanto riguarda il design. Il modulo fotografico posteriore a semaforo centrale viene sostituito da un modulo rettangolare sulla sinistra, contenente le tre lenti più due flash led.

L’azienda cinese ci ha confermato che tali scelte estetiche sono state dettate dalle modifiche apportate all’interno del prodotto. Che sicuramente analizzeremo dopo.

Lo scheletro dello smartphone è costruito in metallo, con retro e fronte in vetro. Nonostante i materiali e il peso che ammonta a 188 grammi, lo si tiene davvero bene in mano, non scivola troppo ed ergonomicamente parlando è la proposta migliore in casa OnePlus.

La parte anteriore di OnePlus 8T è occupata interamente dal display. Nonostante anni di studi e ricerche, ancora non si hanno smartphone Android con cornici simmetriche attorno allo schermo però (eccezion fatta per Pixel 5). Peccato. Il display è interrotto poi solo dal forellino in alto a sinistra che contiene la fotocamera selfie.

I pulsanti sul frame sono posizionati benissimo e ovviamente non può mancare l’inimitabile alert slider. Il selettore ormai iconico dell’azienda che permette di switchare tra i vari profili audio: silenzioso, vibrazione o audio attivo.

Manca la certificazione IP contro acqua e polvere, ma OnePlus ci ha fatto intendere che 8T è in grado comunque di resistere a piccole infiltrazioni. Ovviamente una certificazione avrebbe influito sul prezzo finale.

Schermo

schermo oneplus 8t

Come per la precedente versione, anche qui lo schermo rimane da 6,55″ di diagonale. Anche la risoluzione è la stessa: 1080 x 2400 pixel. Come da tradizione troviamo un pannello in tecnologia AMOLED con rapporto di forma 20:9 e chicca delle chicche: refresh rate a 120 Hz.

Parliamo sicuramente di un pannello di qualità, il quale ha ricevuto un voto pari ad A+ da Display Mate. Il pannello in questione copre al 100% gli spazi colore P3 e sRGB ma non solo, in quanto è stato realizzato con una nuova tecnologia flessibile consentendo di ottenere uno spessore generale meno importante per recuperare ulteriore spazio all’interno della scocca.

A differenza di OnePlus 8, qui lo schermo è piatto. Non ci sono bordi curvi, e lo sappiamo che è un dettaglio da sottovalutare, così come la vicenda dello schermo verde che ha afflitto diversi prodotti dell’azienda e non solo.

oneplus 8t schermo verde

Siamo ben felici di dirvi però che questo OnePlus 8T non soffre di alcun problema di sorta. Non ci sono aloni verdi fastidiosi, la luminosità di picco è altissima. Più di altri OnePlus provati in passato, e sappiamo bene quanto la luminosità dei pannelli fino ad oggi non fosse proprio eccellente. Sotto la luce del sole lo si vede benissimo quindi, senza problemi. La taratura del colore è buona e ovviamente può essere personalizzata dalle impostazioni.

Hardware OnePlus 8T

Parlare di Hardware quando si ha uno smartphone OnePlus in mano è quasi inutile. Ovviamente troviamo a bordo il top del top: SoC Snapdragon 865 octa core da 2,84 GHz affiancato dalla GPU Adreno 650. La memoria RAM va dagli  8 ai 12 GB LPDDR4X. Mentre la memoria interna vede i due tagli classici da 128 e 256 GB UFS 3.1. Memorie velocissimi dunque, ma manca l’espansione. Presente però l’audio stereo di ottima qualità sfruttando l’altoparlante principale in basso e la capsula auricolare. Utile durante sessioni di gaming o quando s guarda un film su Netflix. L’audio però è comunque di altissimo livello anche in chiamata e quando si ascoltano memo vocali da Whatsapp o Telegram.

hardware oneplus 8t

Continua ad esserci il supporto alla doppia nano SIM e ovviamente anche la connettività è 5G. A completare il reparto connessioni trovano spazio il Wi-Fi ax (6), il Bluetooth 5.1, il chip NFC. connettore USB-C 3.1 con uscita video, dual GPS e ovviamente il lettore di impronte digitali sotto al display: preciso e veloce come sempre.

Per quanto riguarda la copertura del segnale, non abbiamo nulla di negativo da segnalare. 8T prende sempre, in qualunque situazione anche quando altri smartphone arrancano. Purtroppo non abbiamo potuto testare il 5G per mancanza di copertura, e se come noi siete in questa situazione vi consigliamo di disabilitare la possibilità di agganciare reti 5G dalle impostazioni, per risparmiare un po’di batteria e per migliorare anche la stabilità del segnale 4G.

Software

android 11 oneplus 8t

OnePlus 8T è stato presentato già con Android 11 e OxygenOS 11. La nuova UI software ha portato dei cambiamenti importanti in casa OnePlus, senza troppi stravolgimenti. La filosofia che sta alla base di tutto è sempre la stessa: fluidità e velocità, senza dimenticare il minimalismo con l’aggiunta di qualche tocco in più che possa migliorare ulteriormente l’esperienza finale.

Font inedito, nuove gesture e animazioni e possibilità di personalizzazione maggiori, Dark Mode rivisitata che permette una visualizzazione di testi e icone migliore, Zen Mode 2.0 grazie alla quale si possono lanciare sessioni di “disintossicazione” da smartphone di gruppo, layout grafico per migliorare l’utilizzo ad una sola mano e Always od Display sono sicuramente punti focali del lavoro svolto da OnePlus atto a migliorare notevolmente un’interfaccia Android già di altissimo livello e apprezzata da molti.

L’aspetto generale del software ricorda vagamente la OneUI di Samsung, molto più dalle foto trapelate in rete qualche tempo fa piuttosto che nella realtà dei fatti. Tutto ciò che c’è di utile lo si trova a portata di pollice, il che può tornare davvero utile in momento storico in cui gli smartphone si fanno sempre più grandi.

Se siete utenti OnePlus avrete atteso l’Always on Display come un bambino aspetta Babbo Natale probabilmente. Il 25 dicembre è arrivato anche per voi, e l’AOD di OnePlus è veramente il migliore mai visto prima su uno smartphone. Curatissimo esteticamente, mostra ovviamente le notifiche, ma anche ad esempio quante volte viene sbloccato lo smartphone.

Il software in generale ha subito un bel reestyiling, dobbiamo ammetterlo. Rivisto anche il design delle notifiche adesso più piacevole alla vista. Il menù delle personalizzazioni è più completo, mettendo a disposizione dell’utente la possibilità di personalizzare l’always on display, l’animazione che appare durante lo sblocco con l’impronta digitale, i colori in primo piano, il font (bellissimo il nuovo font) e tanto altro.

Fotocamera OnePlus 8T

fotocamera oneplus 8t

OnePlus 8T monta quattro fotocamere sul retro. Nel dettaglio abbiamo una fotocamera principale da 48 megapixel ƒ/1.7, una grandangolare da 16 megapixel ƒ/2.2, una macro che ora arriva a 5 megapixel e per concludere un sensore da 2 megapixel in bianco e nero che cattura dei dettagli in più per migliorare le foto. Difficile dire se abbia davvero senso oppure no, ma avere 4 fotocamere è meglio di averne “solo” 3. Vero OnePlus?.

Comunque, i risultati ci sono. Forse non si discostano troppo da quelli che si possono ottenere anche con OnePlus 8 o OnePlus Nord. Scatti ottimi per quanto riguarda la gestione dei colori, il contrasto e l’esposizione. Purtroppo però ancora un pelino sotto ai top cameraphone sul mercato. Non che non faccia foto buone, ma stiamo parlando di un top di gamma, seppur presentato a metà del prezzo rispetto ai vari competitors. La modalità notturna funziona bene, ma ogni tanto mette in risalto anche il rumore in determinate situazioni. Migliorerà ulteriormente con i vari update software, sicuramente. Selfie invece nella media, scattati dalla fotocamera frontale da 16 megapixel ƒ/2.4.

Purtroppo iniziano a stancare questi moduli fotografici privi di senso. Oltre alla lente standard e al grandangolo non andrete mai. Il sensore macro non ha senso di esistere. Dai, chi lo usa? Idem il sensore monocromatico. Probabilmente ci sarebbe piaciuto molto di più trovare uno zoom ottico 10X. Ecco, quello si che è un sensore interessante. Avrebbe reso lo smartphone più costoso? Va bene, in quanto sembra proprio che OnePlus presenterà a breve altri prodotti economici della linea Nord. Almeno facciamo in modo da qui in avanti che i prodotti di punta introducano moduli fotografici seri e sfruttabili al 100%. No?

Ovviamente possiamo girare video in 4K a 60 fps e la qualità è molto buona sia per stabilizzazione, nitidezza e velocità di messa a fuoco. Presente anche una modalità Cine. La quale permette di registrare video in 4K in 21:9. Non manca inoltra la possibilità di registrare video in modalità ritratto. Funzione inedita dello smartphone. L’effetto è interessante, ma meglio utilizzarlo solo in caso di riprese statiche. Come ad esempio delle interviste.

Batteria

batteria oneplus 8t

OnePlus 8T ha una batteria da 4.500 mAh, quindi un pochino più grande rispetto alla precedente generazione. A cambiare è anche il sistema di ricarica. Nonostante i 120 Hz settati continuamente siamo riusciti a coprire abbondantemente le 5 ore e 30 di display acceso al giorno, con un utilizzo più tranquillo del nostro si coprono senza problemi le 6 ore. Autonomia che può migliorare ulteriormente impostando i 60 Hz come refresh rate. Il sistema di ricarica come detto prima è stato migliorando. Adesso passa a 65W. Questo nuovo standard di ricarica permette allo smartphone di ricaricarsi da 0 a 100 in circa 40 minuti. Ma non è tutto, infatti l’alimentatore in confezione è dotato di standard PD e quindi può anche caricare altri dispositivi fino a 45W, con il nuovo cavo USB-C/USB-C in dotazione. Manca purtroppo la ricarica wireless. Prerogativa di OnePlus 8 Pro.

Prezzo e Conclusioni

Aprite il vostro portafogli, sborsate 599€ e portatevi a casa uno smartphone bello esteticamente, ma che non si distingue più come i precedenti modelli dai vari rivali. Uno smartphone con display eccellente, prestazioni estreme e batteria davvero al top. La fotocamera non è paragonabile a quella dei top di gamma assoluti? Dipende, per moltissimi utenti le foto scattate da OnePlus 8T possono essere più che buone. Ma da amante del brand, acclamo a gran voce un modulo fotocamera che faccia invidia agli altri. Quando arriveremo a quel giorno, tutti dovranno invidiare OnePlus. Ovvio dire che su questa fascia di prezzo è difficile trovare una fotocamera migliore di questa. Pixel 5 a parte, probabilmente.

Per rispondere alla domanda fatta in apertura: è tutto oro quel che luccica? In questo caso si. Ci troviamo davanti ad un gran bel pezzo di Flagship Killer, come ai vecchi tempi.

8,1
  • Design
    7
  • Schermo
    8
  • Hardware
    9
  • Software
    9
  • Fotocamera
    8
  • Batteria
    8
  • Qualità Prezzo
    8
Recensioni