Ecco quanto è cambiata la mobilità in Italia dopo l’ultimo DPCM

L'ultimo DPCM è realmente servito? Ecco i dati di Apple e Google.

Google ed Apple, sin dalle prime fasi della pandemia, hanno diffuso molti dati riguardo la mobilità dei propri utenti. Già la scorsa primavera, questo ha permesso di studiare gli effettivi dati sugli effetti delle chiusure per contenere il contagio da COVID-19. In questo articolo parliamo degli effetti sulla mobilità in Italia dell’ultimo DPCM e vi spieghiamo come voi stessi potete consultare in tempo reale questi dati.

mobilità in italia

Dati mobilità in Italia di Apple

Apple, attraverso questa pagina, fornisce alcuni dati sulla mobilità globale prendendo come riferimento lunedì 13 gennaio 2020. Si trattava di un normale lunedì pre pandemia, quando in nessuno Stato erano state prese particolari misure preventive. Analizzando il grafico, riusciamo facilmente a capire l’evoluzione degli spostamenti in relazione a tutte le fasi della pandemia. Tra marzo e aprile la mobilità in Italia si è ridotta di oltre l’80% rispettto al punto iniziale di gennaio preso in esame. Successivamente, man mano che il governo ha permesso gli spostamenti, la mobilità è tornata ad aumentare arrivando ad oltre il 100% di spostamenti in più nei periodi estivi. Arrivato settembre, proprio al termine delle vacanze, gli spostamenti sono tornati ai livelli pre pandemia cominciando una lenta decrescita con il susseguirsi dei DPCM di ottobre. Al 9 novembre, Apple ha registrato una discesa degli spostamenti del 39% rispetto al 13 gennaio 2020 sintomo che, almeno negli sponstamenti, gli intenti del Governo hanno effettivamente trovato riscontro nella realtà.

Mobilità in Italia

Paradossalmente, anche se la mobilità in Italia è meno controllata che in altri paesi dell’Unione Europea, i dati sono ben più bassi.

Dati mobilità in Italia di Google

Anche Google diffonde dati sulla mobilità seguendo lo stesso criterio di Apple. In particolare, Google ha rilevato un cambiamento sulla mobilità molto simile a quello rilevato da Apple. Aggregando i vari dati, Google registra una diminuzione della mobilità in Italia di circa il 40%, come detto in linea con l’analisi di Apple. Ciò che cambia è la differenziazione, anche a livello grafico, generalmente più curata attraverso i dati di Google. Se volete voi stessi approfondire i dati sull’Italia, vi consigliamo di leggere qui il report completo aggiornato all’ultima rilevazione.

Conclusioni

Sicuramente, il DPCM del 3 novembre in vigore dal 5 dello stesso mese, ha limitato di molto la mobilità in Italia. Tra qualche giorno, capiremo inoltre se alla riduzione degli spostamenti corrisponderà effettivamente una riduzione dei contagi che eviterebbe di certo un nuovo lockdown generalizzato.

LEGGI ANCHE: Smartphone e COVID-19: ecco come igienizzare i tuoi device!

News