OPPO X 2021: ecco il primo pieghevole dell’azienda

OPPO ha annunciato diverse novità interessanti che dovrebbero arrivare già nel corso del 2021.

Durante gli Inno Days, OPPO ha svelato diverse novità interessanti, tra cui il primo concept di un dispositivo pieghevole dell’azienda, chiamato OPPO X 2021.

OPPO X 2021, il futuro dei pieghevoli?

Si tratta di un dispositivo molto interessante, che adotta un concept diverso da quello adottato da altri competitor. In questo caso abbiamo un display OLED in grado di estendersi, passando da 6,7 pollici fino a 7,4 pollici, grazie alla tecnologia Roll Motor.

oppo x 2021

Questa tecnologia adotta due motori che generano una forza costante per aprire il dispositivo in modo uniforme, assicurando che il display non venga danneggiato durante il processo. A differenza degli altri smartphone pieghevoli che di solito hanno solo due stati (piegato e aperto), questa tecnologia permette agli utenti di regolare le dimensioni del display in base alle esigenze.

Nonostante questo meccanismo di rotolamento, il display del dispositivo non presenta pieghe visibili. Per garantire ciò, gli ingegneri di OPPO hanno progettato un cuscinetto con un cursore sul lato del display con un arco di 6,8 mm. Questo arco consente al display di tornare indietro senza che si formino appunto delle pieghe. Questo tipo di design, inoltre, offre maggiori possibilità di integrazione per fotocamere, batterie, altoparlanti e antenne.

oppo x 2021

Si tratta di un concept molto interessante e non vediamo l’ora di poter mettere le mani sul dispositivo finale che dovrebbe arrivare nel corso del 2021.

OPPO AR Glass 2021

Durante l’evento, OPPO ha annunciato anche gli OPPO AR Glass 2021, che rappresentano la direzione in cui l’azienda vuole andare in futuro. I nuovi occhiali AR adottano un nuovissimo split design, compatto e ultraleggero. Per quanto riguarda i componenti principali, è stata adottata una soluzione ottica Birdbath, che migliora l’esperienza immersiva.

Non mancano diversi sensori, tra cui una telecamera fisheye, un sensore ToF e una telecamera RGB. Essi non solo possono supportare una serie di interazioni naturali, ma anche quelle tramite smartphone, quelle basate sui gesti e la localizzazione spaziale. Inoltre sono in grado anche di completare il calcolo tridimensionale della localizzazione spaziale in millisecondi, ottenendo una localizzazione precisa, offrendo agli utenti un’esperienza reale e naturale dell’interazione spaziale nel mondo AR.

Infine, OPPO ha annunciato l’applicazione AR di calcolo spaziale in tempo reale CybeReal, alimentata dalla tecnologia di localizzazione ad alta precisione e riconoscimento dello spazio. L’app è supportata dalle tre tecnologie principali di OPPO, come la ricostruzione accurata della realtà al centimetro e OPPO Cloud, arricchendo la percezione dell’utente del mondo reale.

News