Qualcomm annuncia ufficialmente lo Snapdragon 888. Ecco tutti i dettagli!

Eccolo! Siamo super curiosi di provarlo, ma dovremo attendere ancora qualche mese!

Ci siamo! Finalmente è ufficiale il nuovo SoC Snapdragon 888 di Qualcomm. Sarà il chip che troveremo sulla maggior parte degli smartphone top di gamma Android nel 2021. Ecco tutti i dettagli.

Snapdragon 888

Partiamo subito parlando di specifiche. Lo Snapdragon 888 è realizzato seguendo il processo produttivo a 5nm. Si tratta del primo chipset di Qualcomm ad arrivare su smartphone seguendo questo processo produttivo ed il primo ad integrare il nuovo modem X60 per la connettività cellulare. Integra le ultime tecnologie Wi-Fi 6 e Bluetooth 5.2 ed è chiaramente retrocompatibile con tutte quelle fino ad ora rilasciate. Ecco tutte le informazioni oltre a quelle già anticipate ieri.

CPU Snapdragon 888

Lo Snapdragon 888 integra ben 8 core così suddivisi. Un core Cortex-X1 da 2,84GHz, 3 core Cortex-A78 con frequenza massima di 2,4GHz e 4 core Cortex-A55 con frequenza massima di 1,8GHz. Si tratta di una soluzione molto interessante, mai vista prima sul mercato, ma che ricalca quanto già fatto, almeno in termini di potenza, rispetto allo Snapdragon 865. Aumenta la cache a disposizione di ciascun core e migliora di parecchio l’architettura del singolo core più potente.

Non c’è però da aspettarsi un grosso speed bump in termini di potenza di calcolo. Le migliorie riguardano più che altro il consumo energetico: a parità di potenza richiesta al chip, lo smartphone consumerà sicuramente meno. Onestamente ci saremmo aspettati di vedere qualcosa di meglio, ma le prime prove dei device che monteranno lo Snapdragon 888 sicuramente sapranno chiarire meglio le scelte fatte per questa generazione.

GPU e gestione delle risoluzioni

La GPU Adreno 660 è in grado di fare meglio rispetto a quella montata sul precedente chip. Grazie a questa nuova GPU, lo Snapdragon 888 è in grado di gestire moduli fotografici fino a 200MP oltre che moduli fotografici multipli tipicamente impiegati sugli smartphone odierni. È pienamente compatibile con le riprese fotografiche a 10 bit HDR in HEIF. Riesce a catturare video fino a 8K a 30fps o 4K a 120fps e arriva fino a 960fps a 720p. L’HDR è garantito anche in ripresa video. Inoltre riproduce agevolmente tutti questi formati. Sicuramente, gli smartphone che monteranno lo Snapdragon 888 godranno di grande flessibilità fotografica.

AI Snapdragon 888

La sesta generazione del chip di AI inoltre, migliora anche le performance del system-on-a-chip nel calcolo computazionale dedicato all’intelligenza artificiale.

Qualcomm fa sapere che le performance AI rispetto alla precedente generazione migliorano di tre volte a parità watt per TOPs (Tera operations per Second) e, più in generale, arriva fino a 26TOPs rispetto ai 15 precedenti. Si tratta di un’ottima notizia considerando che l’AI è impiegata anche nel processo di post produzione sia fotografico che video.

Modem X60

Come detto in apertura, lo Snapdragon 888 arriva con a bordo il nuovo modem X60 di Qualcomm. Si tratta di un modem che, dal punto di vista delle prestazioni massime in situazioni ideali, garantisce le stesse velocità rispetto al precedente modello. In questo caso però il modem è già incluso nel SoC e non è esterno: consuma meno e migliora sotto alcuni aspetti di gestione delle connessioni.

Conclusioni

Lo Snapdragon 888 consolida l’esperienza fatta fino ad ora da Qualcomm che tuttavia migliora molti aspetti che rendono questo chip perfetto per i top di gamma del 2021.

Dovremo attendere il prossimo anno per mettere le mani sui dispositivi che monteranno questo chip. Tra i primi produttori a proporre questa nuova piattaforma hardware ci saranno sicuramente OnePlus, Xiaomi, Google (con un probabile Pixel top di gamma) e Samsung.

News