Honor: in arrivo l’accordo con Qualcomm?

I piani di Honor del 2021 sono davvero scoppiettanti. Ecco le ultime info.

Qualche giorno fa vi abbiamo riportato la notizia della vendita di Honor da parte di Huawei. L’azienda cinese, ora in mano ad un altro proprietario, è completamente slegata da Huawei e non più assoggettata al ban americano. Come vi abbiamo anticipato, questo si tradurrà in possibilità di accordi con aziende come Qualcomm per la fornitura di tutti i componenti necessari alla realizzazione di smartphone e tablet.

Honor

Tra i principali componenti da reperire per realizzare uno smartphone c’è senza dubbio il processore. Honor ha necessità di stipulare accordi in tempi brevi con le aziende produttrici di questi componenti per riuscire a commercializzare i primi smartphone del nuovo corso già durante i primi mesi del 2021.

In particolare, tra i partner, Honor sembra stia per chiudere un accordo con Qualcomm. Una volta chiuso, Qualcomm fornirà ad Honor i propri SoC. È probabile che tra questi ci sarà anche il tanto atteso Snapdragon 888 che potrebbe animare i futuri top di gamma dell’azienda. Già a gennaio però, l’azienda presenterà probabilmente il V40 animato da un chipset MediaTek.

Zhao Ming, CEO di Honor, ha annunciato di voler lavorare duramente per affermare la posizione del brand sul mercato. Lo stesso CEO ha dichiarato di essere al lavoro per portare Honor ai vertici del mercato smartphone globale.

Se Honor non dovesse incontrare problemi in queste trattative, probabilmente riuscirà inoltre ad integrare anche i servizi Google nei propri nuovi device.

Vi aggiorneremo appena ci saranno nuovi sviluppi rilevanti della vicenda.

Rumor