Huawei: chi sta approfittando delle quote di mercato dopo il ban USA?

Huawei perde terreno: la causa? Il ban USA. Chi sta rubando le quote di mercato perse dall'azienda cinese?

Huawei ha subito un brutto colpo a causa del ban statunitense che, di fatto, ha escluso ogni possibilità per l’azienda di continuare ad integrare i Google Play Services sui propri smartphone. Chi sta approfittando delle quote di mercato dell’azienda cinese?

La causa del declino di Huawei

Gli smartphone rilasciati da Huawei prima e dopo il ban USA, sia a livello hardware che software, sono davvero validi. Nessuno di loro ci ha delusi e gli smartphone pre ban USA erano tra i nostri preferiti. Abbiamo sperato fino all’ultimo in una risoluzione positiva della questione, ma le cose non sono andate come speravamo. Huawei sta continuando a produrre smartphone, ha proposto il sistema HMS in sostituzione di quello di Google con non poche noie per gli utenti. App come Gmail, YouTube e Google Maps continuano a non funzionare. Alcuni sviluppatori stanno provando a risolvere questi problemi proponendo soluzioni alternative alle app stock di Google, ma in molti casi i software di Google continuano ad essere migliori.

Huawei P30 Pro
In foto, il P30 Pro: l’ultimo top di gamma di Huawei con i Play Services a bordo.

Molti istituti bancari hanno rilasciato le proprie app anche per gli smartphone Huawei non compatibili con i Play Services, ma mancano all’appello ancora alcuni istituti largamente utilizzati.

Sembrano lontanissimi i tempi in cui vi parlavamo di Huawei superava Apple nelle vendite. La domanda sorge quindi spontanea: chi ha guadagnato il terreno perso da Huawei?

I numeri del mercato europeo

In Europa, la regina delle vendite è Samsung con 59,8 milioni di smartphone venduti nel corso del 2020. Nonostante la battuta d’arresto del mercato provocata dalla pandemia, l’azienda ha guadagnato un punto percentuale a livello di market share rispetto al 2019.

Al secondo posto troviamo Apple con 41,3 milioni di smartphone venduti e il 22% di market share.

Al terzo posto, occupato da Huawei nel 2019, troviamo Xiaomi con ben 26,7 milioni di smartphone venduti e un market share del 14%, il doppio rispetto al 2019. Segue Huawei (+ Honor) con 22,9 milioni di smartphone venduti e un market share del 12%. Nel 2019 Huawei aveva raggiunto il risultato di ben 40,4 milioni di smartphone venduti posizionandosi subito sotto Apple.

classifica smartphone Huawei
La classifica completa di Counterpoint.

Xiaomi e OPPO guadagnano terreno

Dalla classifica, pare evidente il sorpasso di Xiaomi che, probabilmente, si confermerà anche per il 2021. L’azienda cinese sta sfornando ottimi device, aggredisce tutte le fasce di mercato più importanti e propone smartphone dall’ottimo rapporto qualità/prezzo. Se guardiamo poi agli annunci recenti, l’azienda sta proponendo sul mercato il nuovo Xiaomi Mi 11: un vero top di gamma ad un prezzo davvero contenuto. Xiaomi lancerà presto una variante “Pro” di questo device che darà battaglia ai super top di gamma proposti delle altre aziende.

xiaomi mi 11 Huawei
Ecco lo Xiaomi Mi 11.

Citiamo per completezza anche OPPO: l’azienda ha venduto nel 2020 ben 6,5 milioni di smartphone in Europa e ha un market share del 4%. Il prossimo annuncio della serie Find X3, il futuristico Find X 2021 e tutti gli smartphone medi di gamma che arriveranno nel corso del 2021 potrebbero contribuire ad un ulteriore balzo in avanti.

I prodotti OPPO ci stanno convincendo, portano sul mercato una qualità eccelsa e una personalizzazione di Android davvero piacevole. Il brand ha inoltre risolto i problemi segnalati nel corso del 2019 come la lentezza negli aggiornamenti: un punto molto importante per gran parte degli appassionati.

Grazie Huawei

Tirando le somme, sono Xiaomi e OPPO le due aziende candidate a contendersi le quote perse da Huawei. Il 2021 non si prospetta essere un anno positivo per Huawei: a meno di colpi di scena, l’azienda cinese perderà ulteriori quote di mercato in Europa.

Ci sentiamo tuttavia di fare una valutazione: se Huawei non avesse portato tutte le novità introdotte sul mercato negli ultimi anni, oggi staremmo parlando probabilmente di un duopolio assoluto Samsung – Apple. Xiaomi e OPPO sono state sicuramente stimolate a fare meglio e i risultati sarebbero stati forse diversi.

Voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere attraverso i commenti!

News