Recensione OPPO A94 5G (2021): FOTO DA TOP A MENO DI 400€! – VIDEO

Design curato, schermo AMOLED e foto (quasi) come un top. Piace e convince.

OPPO A94 (2021) è il principale esponente della nuova linea “A” del brand cinese che punta a convincere un pubblico giovane e attento. I suoi punti di forza risiedono nell’autonomia, nel software e nella fotocamera che è probabilmente quella che convince di più nella fascia dei 300-400€.

Design

Il design di OPPO A94 è piacevole, pur non essendo tra gli smartphone più originali in circolazione. OPPO ha infatti preferito un design minimale che offrisse un tocco di modernità, nonché un family feeling con la famiglia Find X recentemente annunciata. Le similitudini le riscontriamo soprattutto nella back cover (che però qui è in plastica) che propone delle sfumature di colore quando il telefono viene colpito dalla luce e nel modulo fotocamera sporgente e che annovera ben quattro sensori.

Discutibile la scelta di aggiungere l’indicazione “5G” sul modulo fotocamera, ma d’altronde questo è uno dei punti di forza di OPPO A94 (2021). Il frontale dello smartphone è invece generalmente anonimo e prevede la presenza di una fotocamera integrata nell’angolo in alto a sinistra dello schermo e una cornice leggermente più spessa nella parte inferiore del telefono. Alla bilancia OPPO A94 (2021) fa registrare soli 173 grammi e risulta estremamente maneggevole anche grazie al suo spessore ridotto a soli 7.8 millimetri.

Display

Il display di OPPO A94 (2021) è tra i principali punti di forza di questo dispositivo ed è un AMOLED da 6.43″ con risoluzione FullHD+ (2.400 x 1.080 pixel) con refresh rate fissato a 60 Hz. La qualità dell’immagine è tra le migliori in questa fascia di prezzo con neri profondi, ottima visibilità in esterna garantita dalla luminosità con picco di 800 nits e un’ottima copertura dello spettro colore. Trattandosi di uno schermo AMOLED è previsto l’Always-On per controllare le notifiche al volo senza accendere il display. Tra le altre funzioni della ColorOS legate allo schermo segnaliamo il boot OSIE, la modalità scura, il comfort visivo e la possibilità di calibrare il punto di bianco per rendere più caldi o più freddi i colori.

Nel complesso uno schermo davvero positivo e senza dubbio appagante durante l’utilizzo quotidiano. Unici limiti sono rappresentati dal refresh rate (“soli” 60 Hz, ma sicuramente non se ne può fare un dramma) e dal FullHD+ che spalmato su diagonali superiori ai 6 pollici tende a mettere in luce un livello di dettaglio lievemente inferiore rispetto agli standard degli smartphone di fascia superiore.

Hardware

OPPO A94 (2021) propone un chipset MediaTek Dimensity 800U 5G a cui bisogna guardare senza alcun tipo di reticenza. Grazie anche all’ottimizzazione di OPPO (System Performance Optimizer) che riduce i lag e gli I puntamenti del 18% rispetto alle precedenti generazioni; questo SoC è in grado di assicurare delle prestazioni interessanti e anche un’ottima gestione della batteria e delle temperature.

Sia nell’uso quotidiano che nei giochi non si segnalano particolari indecisioni o rallentamenti e anzi OPPO A94 (2021) riesce sempre a garantire una buona reattività. Troviamo poi 8 GB di RAM LPDDR4X e 128 GB di memoria di base, espandibili tramite microSD anche senza rinunciare al secondo slot per la nanoSIM..

Connettività

Sul fronte della connettività OPPO A94 (2021) include un elemento di eccellenza, ossia l’antenna 360° 3.0 che offre la connettività 5G e mira ad offrire un segnale sempre stabile e costante, indipendentemente da come si impugna lo smartphone. Troviamo poi la funzione Dual Network Channel che accelera la connessione collegandosi alla rete WiFi e 4G/5G specialmente quando ci sei ritrova in luoghi senza WiFi. Le velocità di download e upload sono ottime e il telefono assicura sempre un’ottima copertura del segnale anche nelle località più isolate.

Audio

L’audio è forse l’aspetto in cui OPPO A94 5G (2021) risulta essere un po’ sottotono: per quanto sia un audio di tipo stereo quello offerto dalla proposta della casa cinese, l’ascolto non ci ha stupito: il volume non ha un picco elevatissimo e l’equalizzazione è piuttosto piatta, con il risultato che i bassi sono particolarmente soppressi. La buona notizia sta invece nella presenza del connettore jack per collegare le tradizionali cuffie.

Software

Il software di OPPO lo conosciamo e anche questo A94 include la stessa ColorOS 11, basata su Android 11, che abbiamo già visto sulla serie Find X3. La personalizzazione di OPPO si distingue per essere vivace e personalizzabile, ma anche intuitiva e intelligente. Sono infatti incluse una serie di funzioni AI per l’ottimizzazione generale del dispositivo (dal momento dell’accensione a quello dello spegnimento) funzioni per tutelare la privacy come lo spazio privato, la possibilità di clonare le app, personalizzazioni di ogni tipo per quanto riguarda la Home e chi più ne ha più ne metta. Abbiamo approfondito la ColorOS 11 qui.

Fotocamera

Sono cinque le fotocamere integrate in OPPO A94 5G (2021): troviamo infatti il sensore principale da 48 megapixel con lente a sei elementi con apertura f/1.7, una ultra-wide da 8 megapixel con lente a cinque elementi e apertura f/1.7, una fotocamera macro da 2 megapixel e una fotocamera monocromatica sempre da 2 megapixel. A queste si aggiunge la selfie camera da 16 megapixel a cinque elementi con apertura f/2.4.

Le foto realizzate da OPPO A94 5G (2021) sono di qualità altissima in relazione alla fascia di prezzo dello smartphone, tanto da confondersi (quasi) con quelle di un top di gamma. Sicuramente l’ottica da 48 megapixel è quella che permette di ottenere un migliore livello di dettaglio ma anche un bilanciamento del colore più fedele; la ultra-wide consente invece di ottenere scatti lievemente meno definiti e con una color science non totalmente uniforme, ma parliamo veramente di piccolissimi dettagli. Si sente purtroppo la mancanza di un teleobiettivo che, sinceramente, avrei preferito all’ottica macro che, di fatto, collabora con la ultra-wide per ottenere scatti ravvicinati di buona fattura. Stesso discorso per l’ottica monochrome che sulla carta svolge un ruolo utile ad incrementare i dettagli degli scatti, difficilmente riscontrabile, però, nelle immagini acquisiste dallo smartphone.

Detto questo, la fotocamera di OPPO A94 (2021) è un punto di forza: le foto appaiono ben definite, giustamente esposte e con un’intelligenza artificiale che impatta quel poco che serve per rendere le scene più piacevoli grazie ad una calibrazione del colore adeguata a seconda della situazione. La ultra-wide distorce davvero poco e l’aberrazione cromatica è assolutamente contenuta. Di notte grazie alla Night Mode il telefono è in grado di sovraesporre per qualche istante in più riuscendo, così, ad illuminare meglio la scena.

Buoni anche i video girati dall’ottica principale, mentre la ultra-wide non raggiunge la sufficienza nel reparto video. Va comunque segnalata la presenza di una serie di funzionalità interessanti come il lock focus, l’AI e la modalità ritratto. Buoni anche i selfie che offrono un buon campo di visione e un livello di dettaglio generalmente alto, nonostante qualche “impastamento” di troppo quando cala la luce.

Batteria

Grazie ad una batteria da 4310 mAh le premesse in termini di autonomia erano interessanti già sulla carta. Tali restano anche a conti fatti: con OPPO A94 (2021) siamo riusciti anche a completare una giornata e mezza di utilizzo (intenso) con anche 8 ore di schermo a fine giornata. Con un utilizzo più parsimonioso, magari ricorrendo all’ottimizzazione dei consumi e alle modalità di risparmio energetico, non è impossibile completare anche due giornate di utilizzo.

Il merito è anche della ColorOS 11 che gestisce molto bene il consumo in standby (OPPO dichiara un consumo di poco superiore all’1% su base giornaliera in standby) e del processore poco esigente in termini energetici. Presente anche il sistema di ricarica proprietario OPPO VOOC 30W che permette di caricare totalmente lo smartphone in appena 48 minuti. Manca invece la ricarica wireless.

Prezzo e Conclusioni

OPPO A94 (2021) è ora prenotatile su Amazon al prezzo di 369,99€ nelle colorazioni Fluid Black e Cosmo Blu. Un prezzo ben a fuoco per un dispositivo che offre caratteristiche superiori rispetto alla fascia di prezzo di riferimento. Ci è piaciuto un po’ tutto di OPPO A94 (2021) a partire dalle prestazioni offerte dal processore MediaTek Dimensity 800U 5G, passando per il supporto al 5G e approdando al vero punto di forza di questo dispositivo, cioè la fotocamera. Promosso a pieni voti e suggerito a chi cerca un dispositivo completo e affidabile senza spendere una fortuna.

8,3

OPPO A94 5G (2021) è uno smartphone vincente. Vincente perché si presenta con una scheda tecnica di tutto rispetto che trova soprattutto riscontro nell’esperienza quotidiana. Nessuna sorpresa (negativa) dal chipset Mediatek, schermo top e una fotocamera che fa divertire. Una delle migliori proposte del 2021 per la fascia media!

  • Design
    7
  • Schermo
    8
  • Hardware
    8
  • Connettività
    8
  • Audio
    8
  • Software
    9
  • Fotocamera
    8,5
  • Batteria
    9
  • Qualità/Prezzo
    9
News