Microsoft interrompe lo sviluppo di Windows 10X

Windows 10X rimarrà un ricordo, Microsoft ne ha interrotto lo sviluppo. Sarà la scelta giusta?

Windows 10 è attualmente il sistema operativo più popolare al mondo. Sebbene sia molto completo, è anche pesante a causa della necessità che continui a supportare software e funzionalità legacy. Per questo motivo Microsoft aveva annunciato nel 2019 Windows 10X, ma sembra che non lo vedremo mai.

Microsoft aveva pensato alla realizzazione di Windows 10X per cercare di fare concorrenza a Chrome OS, un sistema molto leggero e semplice che sta avendo sempre più successo. Nei piani dell’azienda di Redmond, Windows 10X sarebbe stata una variante più leggera di Windows 10 perfetta per tablet, laptop più economici e persino dispositivi mobile.

Tuttavia, sembra che Microsoft abbia deciso di interromperne lo sviluppo. In precedenza, la società aveva ritardato il lancio di Surface Neo, che avrebbe dovuto essere il primo prodotto ad utilizzare il nuovo sistema operativo. Successivamente ha promesso che lo avremmo visto nel corso del 2021, ma a quanto pare non sarà così.

Secondo fonti anonime vicine all’azienda, Microsoft avrebbe congelato l’intero progetto per concentrarsi invece maggiormente su Windows 10. Anzi, sembra che la nuova versione del sistema operativo, chiamata “Sun Valley”, potrebbe integrare alcune delle funzionalità che dovevo essere presenti su Windows 10X.

La decisione di Microsoft di interrompere lo sviluppo di Windows 10X sarebbe legata alla volontà di realizzare una versione completa di Windows 10 per dispositivi ARM. Visto l’enorme successo ottenuto dai Mac con chip ARM, l’azienda avrebbe deciso di cambiare rotta e puntare su Windows su ARM.

News