Nuove dettagli su Google Pixel 6 e Pixel 5a

Nuovi dettagli interessanti sui prossimi Pixel di Google, che arriveranno in autunno.

In una nuova puntata del suo podcast, Max Weinbach, noto leaker e giornalista tecnologico, ha rivelato alcuni dettagli interessanti riguardanti i prossimi Google Pixel 6 e Pixel 5a.

Partiamo dal Pixel 6, più precisamente dal cosiddetto chip Whitechapel. Secondo quanto emerso sembra che non sarà potente come lo Snapdragon 888 o l’Exynos 2100. Sarà ancora basato sulla tecnologia a 5nm di Samsung, ma in termini di prestazioni si collocherà tra lo Snapdragon 865 e lo Snapdragon 888.

La particolarità di questo SoC personalizzato starà nella presenza dell’NPU (Neural Processing Unit) e dell’ISP (Image Signal Processor) realizzati da Google. Non sono nuovi per la famiglia Pixel ma mancavano nei modelli dello scorso anno. La NPU e l’ISP vengono utilizzati per produrre immagini dall’aspetto migliore con l’aiuto della fotografia computazionale. Quest’anno sembra che Google abbandonerà i suoi 12 megapixel adottando un grande sensore principale da 50 megapixel abbinato a un sensore ultra-wide e un sensore teleobiettivo da 8 megapixel con zoom ottico 5x.

Inoltre, se tutto andrà secondo i piani, vedremo il lancio di Google Watch e Pixel 5a insieme ai nuovi Pixel 6 a ottobre. A questo punto possiamo quindi escludere l’arrivo del Pixel di fascia media per l’estate. Il Pixel 5a, però, sembra che avrà un prezzo maggiore rispetto al Pixel 4a dello scorso anno.

Infine, sembra che quest’anno Google punterà molto su questi nuovi dispositivi, tanto che è in programma una campagna marketing di dimensioni colossali, addirittura superiore a quella adottata da Samsung per i lancio della serie Galaxy S.

News