Samsung e Android Auto: l’aggiornamento di luglio risolverà tutti i problemi

Samsung e Google sono a lavoro per risolvere il problema relativo alla chiusura improvvisa di Android Auto. Il prossimo aggiornamento risolverà il tutto.

I problemi relativi ad Android Auto continuano a sorgere di tanto in tanto e alcuni utenti Samsung hanno riscontrato un problema in cui Android Auto si arresta in modo anomalo. Il problema potrebbe essere dovuto all’app Android Auto stessa o a un particolare smartphone e al suo firmware. Tuttavia, Google e Samsung sembrano essere consapevoli del problema e stanno lavorando per risolverlo.

samsung android auto

Vari utenti Galaxy S21 affermano che Android Auto si blocca quando sbloccano il telefono. Sembra che il problema non sia limitato solo alla serie Galaxy S21. Vari smartphone Galaxy stanno affrontando questo problema, ma non tutti gli utenti ne sono interessati. La cosa buona è che Google e Samsung hanno verificato e lavorato al problema ed è in corso una correzione.

Poiché la causa di questo problema proviene da Samsung, verrà risolto tramite un aggiornamento software il mese prossimo. Un membro del team di Android Auto ha confermato nei forum di supporto di Google che Samsung includerà la correzione dei bug nell’aggiornamento software del mese prossimo. Quindi, se anche voi, state riscontrando lo stesso problema sul vostro dispositivo, dovete attendere almeno un paio di settimane prima che venga rilasciato l’aggiornamento di sicurezza di luglio 2021 per correggere il bug.

L’anno scorso, gli smartphone Galaxy hanno sofferto per un bug relativo ad Android Auto in cui l’app smetteva di funzionare e mostrava un messaggio che diceva “La connessione Internet non è abbastanza forte al momento”, anche se il telefono fosse dotato di connessione Internet attiva. Il bug è stato corretto dopo alcune settimane tramite un aggiornamento software da parte di Google. Quindi, state tranquilli, a breve arriverà l’update che permetterà a tutti gli utenti Samsung di usare Android Auto nella maniera corretta.

News