Google Pixel 6 Pro: ecco il primo benchmark!

Google Pixel 6 Pro sarà dotato del SoC Google Tensor: ecco il primo benchmark.

Google ha già confermato che utilizzerà per la prima volta il proprio SoC Tensor a bordo dei nuovi Pixel 6. Un recente rumor, però, ha rivelato che il SoC di Google non è altro che un Samsung Exynos 9855, che offrirà prestazioni simili a quelle del SoC Exynos 2100.

google pixel 6

Ora su Geekbench è emerso un primo benchmark del nuovo Pixel 6 Pro che rivela la presenza di due core Cortex-X1 ARM da 2,8 GHz per la massima potenza di elaborazione, due core ad alte prestazioni da 2,25 GHz e quattro core CPU a efficienza energetica da 1,8 GHz.

Per fare un rapido paragone, la CPU Octa-Core dell’Exynos 2100 è dotato di un core ARM Cortex-X1 da 2,9 GHz per la massima potenza di elaborazione, tre core Cortex-A78 da 2,8 GHz per prestazioni ottimali e core Cortex-A55 da 2,2 GHz ottimizzate per l’efficienza energetica. Il SoC Google Tensor avrà la GPU ARM Mali-G78, come l’Exynos 2100.

Per quanto riguarda il benchmark, il dispositivo era dotato di 12 GB di RAM e sistema operativo Android 12 e ha totalizzato un punteggio in single-core di 414 e un punteggio in multi-core di 2074 in Geekbench 5. Si tratta di punteggi inferiori a quelli ottenuti da altri smartphone dotati di SoC Exynos 2100 e Snapdragon 888, ma potrebbe trattarsi di un semplice prototipo, ancora non ottimizzato al meglio.

La beta 4 di Android 12, uscita circa n mese fa, ha anche rivelato la presenza del modem Exynos 5123 che garantirà il supporto 5G nel SoC Google Tensor. Il modem si basa sulla tecnologia EUV a 7 nanometri e offre velocità di download fino a 7,35 Gbps 5G in modalità NR mmWave e 5,1 Gbps in modalità Sub-6 GHz.

Al momento non è ancora chiaro quando Google svelerà in maniera definitiva i nuovi Pixel 6, qualcuno parla di un evento di lancio per il 13 settembre, per anticipare i nuovi iPhone, mentre altre voci spostano il lancio alla fine di ottobre.

News