MediaTek lancia il nuovo SoC Dimensity 9000

Il nuovo Dimensity 9000 di Mediatek riuscirà una volta per tutte a sbaragliare la concorrenza?

MediaTek ha annunciato oggi il nuovo SoC Dimensity 9000, il nuovo SoC di punta dell’azienda e il primo al mondo a utilizzare un processo produttivo a 4 nm di TSMC.

Il nuovo Dimensity 9000 è anche il primo a utilizzare le ultime CPU ARM Cortex-X2, A710 e A510 basate sull’architettura Armv9 e la GPU Mali-G710. Inoltre, è anche il primo al mondo a supportare le RAM LPDDR5X fino a 7500 Mbps ed è anche il primo a supportare la tecnologia Bluetooth 5.3. Insomma, un concentrato di primati.

Mediatek Dimensity 9000: ecco come è fatto

Entrando nello specifico, il nuovo SoC può contare su un core CPU ARM Cortex-X2 con clock a 3,05 GHz, tre core CPU Cortex-A710 con clock a 2,85 GHz e quattro core CPU Cortex-A510 con clock a 1,8GHz. MediaTek afferma che questo offrirà oltre il 35% di prestazioni in più rispetto ai chip di fascia alta su Android dell’attuale generazione (ad esempio Snapdragon 888), e ha anche affermato che offrirà oltre il 37% di efficienza energetica in più.

Il punteggio ottenuto nel benchmark SPECint2006 è del 35% in più rispetto al chip Android di fascia alta, mentre su GeekBench 5 è del 10,5% in più rispetto alla concorrenza. Le prestazioni multi-core superano l’attuale concorrenza Android e saranno alla pari con l’A15 Bionic di Apple.

Debutta la GPU Mali-G710

La GPU Mali-G710 a 10 core promette prestazioni migliori del 35% e un’efficienza energetica del 60% migliore rispetto agli attuali chip di fascia alta su Android. Inoltre, supporta anche la capacità di Ray Tracing su Vulkan tramite un’API software.

L’unità di elaborazione AI (APU) di quinta generazione è quattro volte più efficiente dal punto di vista energetico rispetto al suo predecessore e alimenterà varie esperienze AI in fotocamere, giochi, app multimediali e altro ancora. Nell’ETHZ Ai Benchmark, supera il chip Tensor di Google.

L’ISP Imagiq790 a 18 bit con HDR è il primo al mondo a supportare sensori da 320 MP. Ha un funzionamento a tripla fotocamera che supporta il funzionamento simultaneo del sensore 32+32+32 MP, in grado di registrare contemporaneamente video HDR 4K da tre fotocamere. Ha velocità di elaborazione fino a 9 gigapixel al secondo, 2 volte migliori del Dimensity 1200. In confronto, Qualcomm Snapdragon 888 supporta una velocità di elaborazione di 2.7 GPixel/s. Presente una modalità notturna video chiamata “Super Night Video Recording”.

Infine, il modem supporta l’aggregazione di portanti 3CC con un massimo di 300 MHz di larghezza di banda Sub-6 per velocità di download fino a 7 Gbps. È compatibile con 3GPP versione 16, ma supporta solo sub-6 5G e manca il supporto alle mmWave. Oltre al Bluetooth 5.3, è presente il supporto Wi-Fi 6E 2×2 (BW160), Wireless Stereo Audio e GNSS Beidou III-B1C.

I primi dispositivi con MediaTek Dimensity 9000 sono attesi nel primo trimestre del 2022.

News