Microsoft vuole acquisire Activision Blizzard

Activision Blizzard potrebbe essere ben presto acquisita da Microsoft.

Microsoft ha appena annunciato l’intenzione di acquisire Activision Blizzard, per un affare totale di circa 68,7 miliardi di dollari.

Tale accordo la renderebbe la “terza società di giochi” per fatturato, secondo Microsoft, e metterebbe titoli come Call of Duty, World of Warcraft e Candy Crush sotto l’ala dell’azienda. Come parte dell’accordo, Microsoft prevede anche di aggiungere i titoli Activision Blizzard a Game Pass. Ma non si tratta solo di console e PC, infatti anche i giochi mobile sono un fattore significativo nell’acquisizione, ha affermato Microsoft. Oltre a portare i giochi mobile nel business di Microsoft, l’acquisizione promette di portare franchise come Halo e Warcraft su più dispositivi.

Tuttavia, Microsoft non ha detto se i giochi Activision Blizzard saranno esclusivi per Xbox su console o per Windows su computer. Inoltre, non è chiaro quanto Microsoft possa influenzare lo sviluppo di franchise chiave. Tuttavia, non è certo che Microsoft renderà un’esclusiva su Xbox titoli del calibro di Call of Duty, dato che le vendite derivanti dagli utenti PlayStation rappresentano una grossa fetta delle entrate.

Quando si completerà l’acquisizione di Activision Blizzard?

L’acquisizione dovrebbe concludersi nell’anno fiscale 2023 di Microsoft, se le autorità di regolamentazione e gli azionisti di Activision Blizzard daranno il via libera. I consigli di amministrazione di entrambe le società hanno già approvato l’accordo. Questa fusione aiuterebbe Microsoft a competere con Tencent e Sony, che negli ultimi mesi hanno entrambi fatto acquisizioni folli.

Bobby Kotick dovrebbe rimanere il CEO di Activision Blizzard, nonostante le richieste di dimissioni a causa dello scandalo sulla sua “cattiva condotta”, e riporterà al capo di Microsoft Gaming Phil Spencer. In una lettera aziendale, Kotick ha descritto la mossa di Microsoft come un’opportunità per “rafforzare ulteriormente” la cultura del lavoro dell’azienda e “stabilire un nuovo standard” per l’inclusività. Non ha delineato piani specifici riguardanti l’acquisizione, ma ha affermato che ci saranno “cambiamenti minimi” nel personale.

News