Recensione Suunto 7: il connubio perfetto tra smartwatch e sportwatch | VIDEO

Suunto 7 è il connubio perfetto tra smartwatch e sportwatch. Scopriamolo nella nostra recensione completa.

DESIGN E COSTRUZIONE

suunto 7

Suunto 7 è costruito alla perfezione. Monta un cinturino in silicone, che raccoglie abbastanza polvere, ma è intercambiabile con i classici cinturini da 24mm che potete trovare anche in gioielleria. La cassa è costruita in poliammide rinforzata con fibra di vetro e la ghiera è in acciaio inossidabile. Le dimensioni del prodotto sono generose.

A far sembrare il tutto ancora più grande ci pensano i 4 pulsanti fisici, lo spessore non proprio contenuto della cassa e la cornice nera attorno al display AMOLED da 1,97″ con copertura Gorilla Glass. Davvero molto resistente.

Il display si vede benissimo ed è regolabile in intensità su 5 livelli di luminosità. La visualizzazione delle mappe è sempre chiara e ben precisa, ma attenzione. Per la corretta visualizzazione della mappa, l’orologio deve essere connesso al telefono, ed il telefono deve avere accesso alla posizione. In alternativa sarà necessario scaricare le mappe offline direttamente sull’orologio.

suunto 7

Si tratta di una caratteristica unica e molto funzionale se siete degli appassionati di escursionismo o di trekking. Specialmente se vi trovate spesso ad effettuare queste attività in luoghi poco coperti da segnale.

Alla vista, l’orologio è molto grande – specialmente sul mio polso che è abbastanza piccolo – ma non è pesante, circa 70 grammi.

Sotto la cassa troviamo invece i pin magnetici per la ricarica ed il sensore per la misurazione del battito cardiaco.

HARDWARE E SOFTWARE

suunto 7

L’azienda ha fatto un lavoro di ottimizzazione eccelso, tutto gira sempre fluido, anche se qualche piccolo lag ogni tanto è presente. Ma ci tengo a precisare che non si tratta di problemi dovuti al prodotto, ma al software. Nonostante Suunto sia riuscita ad ottimizzare al massimo Hardware e Software, WearOS ogni tanto ancora fa i capricci.

A muovere il tutto troviamo lo Snapdragon Wear 3100 di Qualcomm, il Bluetooth 5.0, GPS, Glonass, Galileo e anche l’NFC per effettuare pagamenti con l’orologio. Non mancano inoltre i sensori per la misurazione altimetrica e per la pressione atmosferica.

Nel caso in cui voleste abilitare l’NFC, vi verrà richiesto di collegare Google Pay allo smartphone e inserire un PIN di protezione sullo smartwatch che andrà in protezione ogni volta che toglieremo l’orologio dal polso.

WearOS è il software che gira sul Suunto 7. Ormai lo conosciamo bene, le funzioni sono sempre le stesse: possibilità di cambiare i quadranti, interfacciarsi a Google Assistant, gestire le schede secondarie tenendo traccia degli allenamenti svolti, misurare il battito cardiaco e collegare il tutto a Google Fit.

Ancora, c’è la possibilità di ricevere notifiche al polso e di interagire con esse. Infatti è possibile rispondere ai messaggi tramite emoji, risposta rapida o tastiera su schermo. Inoltre per le notifiche di Gmail è possibile rispondere alle mail o cestinarle, mentre per Instagram è possibile rispondere ad un messaggio o lasciare solamente un cuore.

Non si possono né ascoltare, né inviare messaggi vocali. Le emoji vengono visualizzate correttamente, ma se dovessero inviarvi una foto su Telegram o Whatsapp non potrete visualizzarla direttamente dal Suunto 7.

Attraverso Google Fit è possibile monitorare diversi allenamenti e trovarli sincronizzati con l’applicazione installata sul telefono. Proprio così ho monitorato le mie attività per i primi due giorni di utilizzo del prodotto, ma poi ho scoperto l’applicazione proprietaria di Suunto e mi si è aperto un mondo.

suunto 7

Si possono monitorare così tante attività che mi è rimasto complicato contarle per darvi un numero preciso. Tra le attività è disponibile anche il nuoto in quanto lo smartwatch è impermeabile fino a 50 metri. L’attività che ho monitorato più spesso è stata il calcio e posso dirvi che Suunto 7 è stato sempre molto preciso durante la misurazione dei parametri. Paragonabile senza troppi problemi ad Apple Watch, altro smartwatch che ho avuto fino a poco tempo fa, e che utilizzavo per monitorare i miei allenamenti.

Attraverso il pulsante in alto a destra si può accedere velocemente alla scheda attraverso la quale potremo monitorare le nostre attività, con il pulsante al centro (personalizzabile) si accede al controllo multimediale e con il pulsante in basso a sinistra (anch’esso personalizzabile) si accede al cronometro. Infine con il pulsante in alto a sinistra si torna alla Home da una qualsiasi schermata e si accede alla lista delle applicazioni.

In seguito alla mia esperienza vi consiglio di sfruttare la suite Suunto piuttosto che Google Fit, così da avere la possibilità di sincronizzare le attività monitorate attraverso la loro app con Google Fit.

Io non sono un runner, e non ho stressato il prodotto con chissà quali attività fisiche, ma per i più esperti, sappiate che Suunto 7 è interfacciabile con le più famose app sportive, tra cui Strava, TrainingPeaks ed Endomondo.

AUTONOMIA

suunto 7

L’azienda non specifica la capacità della batteria ma attesta che Suunto 7 riesce a coprire fino a 40 giorni utilizzandolo sempre in modalità risparmio energetico, solo come orologio quindi. Si possono raggiungere i 12 giorni di utilizzo se sfruttato solo per gli allenamenti, e coprire i 2 giorni di utilizzo se si sfruttano tutte le funzioni smart di WearOS.

Questi dati sono attendibili? Non ho testato il prodotto per 40 giorni in modalità risparmio energetico ma posso confermare che i 2 giorni pieni di utilizzo sfruttando le funzioni smart di WearOS si raggiungono.

Per il periodo di test non ho mai spento il Suunto 7, ma ho raggiunto dei buoni numeri in termini di autonomia pur avendolo collegato tutto il giorno allo smartwatch, monitorando attività calcistiche un giorno si e uno no, e mettendolo in modalità aereo durante la notte se non volevo ricaricarlo.

PREZZO E CONCLUSIONI

suunto 7

Suunto 7 è un prodotto che mi è piaciuto. Senza ombra di dubbio si tratta del miglior prodotto WearOS che abbia mai provato. Il connubio perfetto tra sportwatch e smartwatch. Il design è ben studiato, l’autonomia convince e il software è gradevole nell’utilizzo.

Se vogliamo proprio trovare qualcosa che non va, il cinturino risulta forse un po’ cheap nel contesto, ma ci troviamo comunque davanti ad un orologio pensato per lo sport e questo ha inciso sulla scelta di un cinturino compreso in confezione.

Sarebbe stato opportuno metterne due magari? Uno pensato allo sport e uno un po’ più casual? Dato il prezzo del prodotto, sicuramente potevano pensarci.

Suunto 7 costa attualmente 479,00 euro ed è disponibile nelle colorazioni: Graphite Copper, Sandstone Rosegold, White Burgundy, Black Lime e quella vista in recensione, ovvero la All Black.

Leggi Anche: Smartband: guida all’acquisto – Marzo 2020

Per qualunque tipo di domanda, vi consigliamo di sfruttare il box dei commenti, oppure guardare anche la nostra video recensione, e scambiare punti di vista ed opinioni con noi, e altri utenti sotto ai commenti del video.

7,6

Suunto 7 è un prodotto top di gamma. Con tanti punti a favore, ma con anche tanti piccoli contro, che non possono essere tralasciati dato il prezzo a cui viene venduto. Senza dubbio il miglior sportwatch che abbia mai provato, e allo stesso tempo uno dei migliori dispositivi con a bordo WearOS.

  • Design
    8
  • Display
    8
  • Indossabilità
    6,5
  • Autonomia
    7
  • Software
    8
  • Hardware
    8
Recensione